Erasmus a massavecchia


Con grande piacere abbiamo ospitato alcuni di questi simpatici ragazzi!

erasmus

Colletorto. Una vita «reale» che sempre più spesso si intreccia con quella «virtuale». Un profilo su Facebook, le comunicazioni su Whatsapp e altri post, commenti e chi più ne ha più ne metta su altri social network e blog. In una società sempre più immersa nella rete – e l’età non fa la differenza – diventa sempre più importante gestire, proteggere e salvaguardare la propria identità digitale e gestire il proprio profilo online. Non bisogna mai essere superficiali ma consapevoli che ciò che sembra «immateriale» può entrare a far parte della vita «materiale» andando a condizionare anche rapporti, comunicazioni ed esperienze. E le cronache, drammatiche, degli ultimi giorni fanno riflettere e chiamano tutti al rispetto delle regole e a una educazione digitale.

Di questo e di molto altro si discute non in una grande città o nella Silicon Valley negli Stati Uniti ma in uno dei centri molisani che solo di recente hanno iniziato a recuperare il gap tecnologico grazie a progetti innovativi che abbattono quelle distanze imposte da una viabilità stradale dissestata. Si tratta di Colletorto. Un paese diventato per una decina di giorni «cuore pulsante» delle tematiche inerenti i social media e il mondo digitale con il progetto internazionale Erasmus+ Social Digital Mentors che si è svolto dal’11 al 19 settembre.Ben 32 partecipanti provenienti da Spagna, Portogallo, Slovenia, Polonia, Romania, Italia, Albania e Repubblica Slovacca; ragazze e ragazzi dai 20 ai 25 anni alla ricerca di una identità digitale in un progetto-convegno voluto e realizzato dal Comitato Gemellaggiche da diversi anni opera sul territorio per dare la possibilità ai giovani di confrontarsi e crescere insieme ai loro coetanei di tutta Europa.

Un’esperienza che ha previsto un programma intenso e significativo: «Metodologia informale come learning by doing, peer to peer education, team building exercise a supporto di attività gestite dalle ragazze del Comitato Gemellaggi e coordinate da una teacher con esperienza internazionale coadiuvata da due facilitators dell’organizzazione hosting. Una occasione di crescita individuale e di gruppo. Nell’era dell’identità digitale la gestione della propria immagine sui social media quali facebook, linkedIn, twitter è oggi diventata particolarmente importante e molto c’è da imparare per poter creare e soprattutto difendere la propria reputazione digitale.

Non sempre i ragazzi oggi sono attenti al proprio profilo sui social media e spesso tra foto e post emergono contenuti non particolarmente apprezzabili».

In pratica «per sviluppare una presenza positiva sulweb e sui social network entrano in campo quindi la sempre maggiore importanza di percorsi di formazione e media education. Sono questi gli obiettivi delle associazioni partecipanti al training internazionale social digital mentors. Il progetto è stato finanziato nell’ambito del programma comunitario Erasmus+. Gli organizzatori hanno ringraziato l’amministrazione comunale di Colletorto per il supporto logistico e l’accoglienza. Per seguire la diretta facebook di tutte le attività è sufficiente seguire la pagina del comitato all’indirizzo www.facebook.com/colletortoineurope/. Per il paese un’occasione di crescita, uno scambio culturale di esperienze e anche un’opportunità di valorizzazione turistica per un «arrivederci» pronunciato in tante lingue, quelle dei partecipanti, entusiasti per la riuscita dell’iniziativa. (F.O.)

(Pubblicato il 18/09/2016)

primonumero.it